Spida
schmuckelement

«Sì, lo voglio!» – influssi della nuova fase di vita sulla vostra rendita (futura)

Con il vincolo del matrimonio o dell’unione domestica registrata non cambiano solo le condizioni di vita, bensì anche i diritti riguardanti le varie assicurazioni sociali.

Cassa di compensazione AVS

Il matrimonio o la costituzione di un’unione domestica registrata con una persona dello stesso sesso possono comportare modifiche dei vostri diritti alla rendita AVS e AI. Non appena entrambi i coniugi/partner registrati hanno diritto a una rendita, si effettuano la ripartizione dei redditi e la definizione del limite massimo. Trovate ulteriori notizie al riguardo nell’opuscolo informativo (pagine 7/8).

Percepite già una rendita AVS/AI o avete già presentato la relativa richiesta? In tale caso, vi preghiamo di notificare tempestivamente la relativa modificazione.

Se né voi né il vostro coniuge/partner registrato percepite una rendita, non occorre che facciate nulla. Vi preghiamo di notificarci il vostro stato civile soltanto nel caso in cui chiediate di percepire una prestazione.

Cassa assegni familiari

Se percepite assegni familiari, vi preghiamo di notificarci il cambiamento del vostro stato civile attraverso il vostro datore di lavoro, in modo che possiamo effettuare una nuova verifica del diritto e che voi non riceviate una successiva richiesta di rimborso di prestazioni.

Fondazione die previdenza (Cassa pensione)

Nella previdenza professionale, il matrimonio rispettivamente la costituzione di un’unione domestica registrata ha come conseguenza che il vostro avere di vecchiaia deve essere determinato alla corrispondente data. Il vostro datore di lavoro è tenuto a comunicarci il cambiamento dello stato civile e la corrispondente data.

Fondazione conti di risparmio per la vecchiaia settore isolazione

Nella previdenza professionale, il matrimonio, rispettivamente la costituzione di un’unione domestica registrata, ha la conseguenza che il vostro avere di vecchiaia deve essere determinato alla corrispondente data. Il vostro datore di lavoro è tenuto a notificarci il cambiamento dello stato civile e la corrispondente data.